Al momento stai visualizzando Il Pantone del 2024 è Peach Fuzz, un color pesca vellutato

Il Pantone del 2024 è Peach Fuzz, un color pesca vellutato

Chi fa parte del nostro ambiente aspetta ogni anno, con entusiasmo, i primi giorni di dicembre per scoprire un dettaglio in grado di influenzare se non dominare le tendenze dell’anno venturo. Proprio il mese scorso infatti, il Pantone Institute ha dichiarato, come sempre, quale sarebbe stata la sfumatura scelta come nuance del 2024: il Peach Fuzz, 13-1023. Si tratta di un color pesca chiaro, tono pastello, dal carattere caldo e rilassante, a metà tra il rosa e l’arancione. A detta dell’istituto Pantone la scelta è ricaduta su questa nuance per “soddisfare la voglia di connessione degli esseri umani”.

Un passo indietro rispetto alla vivacità del Viva Magenta, colore scelto per il 2023, in direzione di dolcezza e tenerezza da evocare. Delicata, morbida ed elegante, questa tonalità si adatta perfettamente a molti ambienti della casa, così da renderla accogliente attraverso sensazioni di serenità e benessere. Quali sono allora le ambientazioni più adatte in cui andare a collocare questa nuance? Elementi di grandi dimensioni o piccoli dettagli? Arredi o soltanto complementi che non siano del tutto permanenti? Sorprendentemente, tutto questo.  Vediamo allora quali saranno le tendenze in fatto di arredamento, connesse a quelle cromatiche, per l’anno che è appena iniziato. 

Pantone 13-1023: l’ideale della morbidezza

Ne avevamo già parlato qui: l’arredamento attualmente privilegia le forme curve, sinuose, armoniose anche se -anzi possibilmente!- asimmetriche. Ebbene la tonalità scelta da Pantone per il 2024 appare come una sfumatura pienamente adatta per andare a collocarsi in questa corrente. Basti pensare a un divano, una poltrona o la testiera di un letto realizzati con finiture su queste tonalità, e immediatamente vengono evocate sensazioni positive, di rilassatezza e armonia. Come stare su una nuvola all’avvicinarsi del tramonto, no? Fuzz, l’attributo di questo colore, sta proprio a indicare la lanugine, quella consistenza soffice e delicata che si ritrova ad esempio nelle pampas, le piante decorative che hanno letteralmente invaso la zona living di moltissime case in linea con le tendenze.
Dove e come collocare, dunque, questa tonalità così positiva e dal potenziale rilassante?
Tanto per cominciare sembra il colore perfetto da collocare alle pareti, come semplice vernice per qualsiasi stanza, dalla camera dal letto al bagno. Ma anche dalla zona giorno alla cucina, per un effetto pop ed eccentrico in abbinamento con altri colori anche non neutri. Oppure come carta da parati per aumentare il livello di particolarità, con fantasie fluide e in grado di creare un’atmosfera sognante. L’esempio perfetto ci viene fornito da Wallpepper e il loro modello Venere. Il risultato è un ambiente etereo ed evocativo dato da colori e raffigurazioni leggeri e sognanti.


Se invece si preferiscono delle pareti neutre, si può giocare sulle nuance degli arredi stessi. Attingendo dalle nostre aziende preferite, saltano all’occhio questi pezzi iconici e pienamente in linea con la tendenza cromatica di quest’anno: dal divano Gravity di Felis alla sedia Academy di Connubia nella versione in policarbonato trasparente e colorazione aranciata. Oppure la quadrotta di Calligaris, che nella colorazione cognac si avvicina di molto alla palette del Peach fuzz. Per la zona notte, il letto Le Marais ancora una volta Caligaris richiama il tono scelto da Pantone per quest’anno, nella finitura in pelle “emotion face powder col. l2b” o “emotion peach col. l2k”. Un gioco di colori che non sempre è semplice se si parla di abbinamenti, ma anche in questo caso, Pantone fornisce gli strumenti adatti. 

Pantone Peach Fuzz e le palette per i giusti abbinamenti

Altro aspetto importante da tenere a mente quando si parla di colori sono gli accostamenti. Uno strumento utilissimo per mantenere l’armonia e dare vita a combinazioni di stile e appaganti per la vista sono le palette. Anche per il Peach Fuzz è possibile creare numerose combinazioni e ad ognuna corrisponde un mood differente. Questo a seconda che si prediligano i colori più accesi, sobri o pastello.
Partiamo da quella più omogenea e in grado di individuare un mood dai caratteri precisi: la palette Peach Plethora: non si distacca dai toni del rosa e soprattutto del pesca, fornendo variazioni più scure e più chiare senza mai allontanarsi dalla nuance di partenza. Vi è poi pairings, interessante gioco di abbinamenti che inizia con il pesca e usando un arancio tenue come congiunzione termina con i toni del blu, per un effetto estremamente variegato. Oppure, per un’impressione di maggior calore, la palette intitolata Libations include anche il mattone, il beige e il senape, rispettivamente Marsala, Almondine e Sauterne.


Noi di Elite Design saremo in grado di suggerirti queste ed altre combinazioni, per rendere ogni tuo progetto armonioso e, possibilmente, dolce e rilassante quanto il Peach Fuzz. Contattaci per scoprire di più!