Al momento stai visualizzando Rivestimenti innovativi: distinguersi con un bagno in resina

Rivestimenti innovativi: distinguersi con un bagno in resina

Le tendenze in arredamento sono così: prima un elemento originale e poco diffuso si impone all’attenzione di qualcuno che lo sceglie come soluzione per l’arredamento del proprio spazio. Poi questa scelta prende piede, fino a diventare comune, una moda insomma. Ma se alcuni design presentano delle caratteristiche singolari, in certi casi non sempre praticabili, essi sono destinati a restare particolari e originali per sempre

Oggi vogliamo parlarvi di una soluzione di questo tipo, innovativa e non facile da trovare in tutte le case, grazie alla sua originalità e ad alcune caratteristiche pratiche. Si tratta di un particolare rivestimento per il bagno: la resina.

In grado di cambiare radicalmente l’aspetto di una superficie preesistente, conferendo un look totalmente nuovo e riqualificato, oppure scelta in partenza, a causa della sua uniformità, per citare una delle caratteristiche principali. 

Questo materiale sta guadagnando popolarità per le sue proprietà uniche, e come ogni scelta, presenta dei vantaggi ma anche potenziali svantaggi. Vediamoli e scopriamo quali situazioni sono favorevoli per la sua installazione. 

I pro di un rivestimento in resina

Come sempre ogni complemento d’arredo o finitura deve avere un lato estetico importante e in grado di apportare valore, senza lasciare da parte l’altro aspetto fondamentale della funzionalità. Ecco alcune buone ragioni che tengono conto di entrambi gli aspetti: 

Bagno in resina

  1. Estetica e versatilità:La resina rende possibile la realizzazione di una vasta gamma di finiture, tra colori ed effetti. Può ad esempio imitare altri materiali come pietra, marmo. Oppure può avere un colore solido, lucido o opaco, permettendo una personalizzazione quasi illimitata per adattarsi a qualsiasi stile di bagno. Anche l’imitazione di altri materiali come il marmo è molto diffusa.
  2. Continuità: A differenza delle piastrelle, la resina può essere applicata senza fughe, creando superfici continue ed omogenee. Questo non solo migliora l’aspetto estetico, eliminando le linee di separazione, ma facilita anche la pulizia, riducendo gli spazi dove solitamente si accumulano le impurità. 
  3. Impermeabilità:Quando applicata correttamente, la resina è completamente impermeabile. Questa caratteristica più di altre la rende particolarmente adatta per il suo utilizzo nei bagni, dove la concentrazione di umidità è spesso molto alta. Questa caratteristica, dunque, ostacolando le infiltrazioni contribuisce a prevenire la formazione di fastidiosi e insalubri muffe e funghi. 
  4. Durata e resistenza:La resina è un materiale resistente agli urti, ai graffi e, in molti casi, ai prodotti chimici. Questo significa che può mantenere il suo aspetto estetico per anni, con una manutenzione relativamente bassa.

I contro dei rivestimenti in resina

Resina rivestimento bagno

  1. Costo: l’applicazione di rivestimenti in resina può avere dei costi più elevati rispetto ad altre opzioni, come ad esempio le classiche piastrelle. Più i lavori sono complessi e più la spesa richiesta può essere elevata. Anche la tipologia di resina impiegata influenza il budget finale. 
  2. Installazione professionale necessaria: la posa della resina richiede una notevole abilità e esperienza. È cruciale che l’applicazione sia eseguita da professionisti per garantire l’impermeabilità e la durabilità, aumentando così i costi complessivi.
  3. Tempi di asciugatura: dopo l’applicazione, la resina richiede un periodo di asciugatura che può variare da alcuni giorni a una settimana, durante il quale il bagno potrebbe non essere utilizzabile.
  4. Sensibilità ai cambiamenti termici: sebbene la resina sia generalmente resistente, può essere sensibile a rapidi cambiamenti di temperatura, che potrebbero portare alla formazione di crepe. Tuttavia si tratta comunque di un’eventualità valida nel lungo termine.

Resina: sì o no? Altre informazioni utili

Resina_bagno Elite DesignL’approfondimento che vi abbiamo trasmesso, a proposito di questo rivestimento, mira  a fornire una panoramica equilibrata -attraverso tre pregi e tre possibili criticità- che possa aiutare a orientarsi nella decisione se optare o meno per rivestimenti in resina nel proprio bagno.

Prima di arrivare a fare un bilancio di pregi e difetti, è bene specificare che sebbene molto adatta a questo ambiente, la resina non è applicabile soltanto in bagno! Può creare un aspetto affascinante anche in altri spazi come le zone giorno.

Un effetto grezzo adatto allo stile industrial. Superfici continue e monocolore che risultano minimal ma anche in grado di ispirare sensazioni di calore e accoglienza. 

Per riassumere, questa scelta stilistica offre un’eccellente opportunità per creare spazi personalizzati, moderni e funzionali. Tuttavia, è fondamentale considerare attentamente i costi in base alle proprie disponibilità, le necessità di manutenzione nel tempo per la conservazione di aspetto e funzionalità.

E infine le possibili limitazioni implicate, da tenere in considerazione prima di fare una scelta. 

Quindi, come per ogni decisione relativa alla ristrutturazione, il nostro consiglio è quello di valutare attentamente i pro e i contro in relazione alle proprie esigenze specifiche e al budget disponibile. Il migliore approccio per garantire la soddisfazione a lungo termine.

Contatta Elite Design per una consulenza!